Metamorfosi picchio

Di e con Chiara Pistoia e Francesca Pompeo

I bambini sono formidabili osservatori e si accorgono di molte cose che agli adulti spesso sfuggono. I bambini sanno che da “cosa” nasce “cosa”. Che da un pesce grosso nasce un pesce piccolo e che da una forma madre possono distinguersi molte piccole forme figlie in tutto simili all’originale, ma che, combinate insieme in modo creativo, possono dar vita a migliaia di combinazioni e di trasformazioni possibili della prima. La vita sta lì… nel rapporto tra unità e combinazioni delle sue parti… in fondo non siamo forse, per quanto complessi, ognuno in se una variante combinabile con altre varianti? In ogni gesto, idea, cellula, sentimento e forma?

Tutto comincia dall’unità (in arte è il punto, in botanica la cellula, in spiritualità Dio o Anima…) un’ unica forma vivente o astratta che si manifesta, in se completa… arriva sulla terra o nella fantasia, e accade che una forza in essa contenuta la porta a dividersi e moltiplicarsi… come le cellule, come le idee, come le forme, come le anime, come dall’uno grande, ne nascono due più piccoli, uguali in tutto e per tutto all’uno grande ma ognuno in se forma unica, speciale e distinta… ed è lì che inizia il gioco: quando le due nuove forme si conoscono e si innamorano, esplorando con l’altra le proprie possibilità di combinarsi. Ed è così che creano nuove inaspettate immagini, nuove storie e nuovi mondi da vivere e abitare insieme.

Consigliato ai bambini dai 5 ai 10 anni.

Commissione


Per info e Contatti

image